Documento 53262 di 58223

STRUTTURAZIONE ARCHIVI PROPRI DELLE AMBASCIATE E DEI CONSOLATI [vol. IV, pag. 1011]

Da non confondersi con gli Archivi propri degli ambasciatori (vedi p. 911) spettanti alla secreta, sono i fondi archivistici che si erano andati formando ed erano conservati nelle sedi delle singole rappresentanze diplomatiche veneziane, pervenuti a Venezia in epoca posteriore alla caduta della repubblica a seguito di accordi internazionali.
Comprendono in linea di massima: ducali originali, ricevute dagli ambasciatori, con i relativi allegati (inserte); minute dei dispacci degli ambasciatori; corrispondenza con i magistrati e gli uffici della Dominante, con altri pubblici rappresentanti e con i consoli veneti (missive e responsive); carteggio con la corte ospitante; atti delle rispettive segreterie e cancellerie che potevano svolgere anche funzioni consolari.
Sono disposti in ordine alfabetico come le serie dei dispacci degli ambasciatori al senato.
ciascun fondo ha numerazione propria.

BIBL.: DA MOSTO, II, p. 28.

+-PrecedenteSuccessivoStruttura gerarchica-+