Documento 23529 di 58223

STRUTTURAZIONE CANCELLERIA ANGIOINA [vol. III, pag. 20]

L'archivio - distrutto nel 1943, a causa dell'incendio appiccato dai tedeschi a villa Montesano in San Paolo Bel Sito presso Nola, dove era stato trasportato per misure di protezione antiaerea - era costituito da 375 registri in pergamena e 3 in carta; da 4 registri frammentari detti " registri nuovi "; da 66 volumi in carta, intitolati " fascicoli "; da 37 volumi di atti in pergamena, originali, detti " arche in pergamena " e da 21 volumi di atti in carta, pure originali, detti " arche in carta ".
Dalla rovina si salvarono, per essere rimasti in sede, oltre a qualche frammento, i repertori del Sicola, del Chiarito, del Borrelli e tre volumi dei Notamenta di Carlo de Lellis 1
Nel 1944 Riccardo Filangieri, soprintendente agli Archivi napoletani, nel desiderio di recuperare e raccogliere quanto era possibile reperire degli atti angioini perduti, elaborò e mise in atto un valido piano di ricostruzione dell'archivio angioino, attraverso originali, copie, manoscritti, microfilm e fotocopie esistenti nell'AS Napoli e altrove, trascritti, pubblicati o raccolti da studiosi italiani e stranieri di ogni tempo.
sorse così presso l'AS Napoli l'ufficio della ricostruzione angioina, tuttora operante.
I documenti e le notizie rinvenute vennero e vengono raggruppati nell'ordine e nelle serie dei registri, fascicoli e arche, in pergamena e in carta, secondo l'appartenenza rispecchiando così la struttura che la cancelleria aveva al momento della distruzione.
L'accademia pontaniana, su proposta di Benedetto Croce, si assunse l'onere della pubblicazione. Il primo volume, I registri della cancelleria angioina ricostruiti da Riccardo Filangieri con la collaborazione degli archivisti napoletani, vide la luce a Napoli nel 1949; a tutt'oggi sono stati pubblicati 124 registri del regno di Carlo Id'Angiò nei volumi I-XXVII della raccolta, 19 registri del regno di Carlo II d'Angiò nei volumi XXVIII-XXX e 1 registro di Luigi III d'Angiò nel volume XXXIV 1 I registri pubblicati sono stati ricostruiti secondo la struttura e l'ordinamento prospettati da P. Durrieu, e con l'aiuto dell'Inventario di B. Capasso (cfr. infra, in bibliografia).
L'archivio angioino ricostruito è formato da: a) trascrizioni, regesti, notizie, fotocopie di documenti raggruppati secondo il fondo cui appartenevano (registri, fascicoli, arche in pergamena, arche in carta); b) trascrizioni, regesti, notizie di documenti angioini senza citazione della fonte o con citazione errata o non datati; c) copie autentiche di documenti angioini; d) raccolta dei mss. Filangieri; e) raccolta di mss. di studiosi diversi: Del Giudice, Faraglia, Forcellini, Léonard, Minieri Riccio, Scandone, Zazo e altri; f) fotocopie e microfilm; g) schedario di bibliografia angioina.
I frammenti superstiti sono: a) 1 frammento di foglio del reg. n. 80 (1295-1296); b) fascicolo senza segnatura: Licterae patentes et responsales, ff. 22 (1275, indizioni III e IV); c) arche in pergamena: frammenti 13 (1266- sec. XIV); d) arche in carta: 104 frammenti (secc. XIII-XV); e) privilegi, mandati, licterae regiae in carta: 12 frammenti (1278-1396 e s.d.); f) licterae variae, clausae, patentes: frammenti 59 (secc. XIII e ss.); g) fascicoli 21 in carta (1273-sec. XIV).
Notamenti e repertori: C. DE LELLIS, Notame nta ex registris Caroli II, Roberti et Caroli ducis Calabriae, voll. III, IV e IV bis; S. SICOLA) Repertori del registro di Federico II e dei registri angioini, voll. 21; P. VINCENTI, Notamento, vol. 1; S. SICOLA, Repertorio dei fascicoli angioini, voll. 2; G. BORRELLI, Repertorium universale ex registris R. Syclae, trascritto dal Sicola, voll. 2; M. CHIARITO, Repertori diversi, voll. 24; Repertori di autori diversi, voll. 6..

BIBL.: C. MINIERI RICCIO, Genealogia di Carlo I d'Angiò. Prima generazione, Napoli 1857; C.
D'AFFLITTO, Brevi notizie dell'archivio angioino di Napoli, ivi 1862; C. MINIERI RICCIO, Brevi notizie intorno all'archivio angioino di Napoli dopo le quali si pubblica per la prima volta parte di quei registri ora non più esistenti, ivi 1862; ID., studi storici sui fascicoli angioini dell'archivio della regia Zecca di Napoli, ivi 1863; codice diplomatico del regno di Carlo I e II d'Angiò dal 1265 al 1309, a cura di G. DEL GIUDICE, ivi 1863-1904, voll. 2 in 3 tomi; C. MINIERI RICCIO, Itinerario di Carlo I d'Angiò ed altre notizie storiche tratte da' registri angioini del Grande Archivio di Napoli, ivi 1872; ID., Diario angioino dal 4 gennaio 1284 al 7 gennaio 1285 formato sui registri angioini del Grande Archivio di Napoli, ivi 1873; ID., Alcuni fatti riguardanti Carlo I d'Angiò dal 6 di agosto 1252 al 30 di dicembre 1270 tratti dall'archivio angioino ai Napoli, ivi 1874; ID., Il regno di Carlo I di Angiò negli anni 1271 e 1272, ivi 1875; ID., Memorie della guerra di Sicilia negli anni 1282, 1283, 1284, tratti da' registri angioini dell'Archivio di Stato di Napoli, in Archivio storico per le provincie napoletane, I (1876), pp. 85-105, 275-315 e 499-530; ID., Nuovi studi riguardanti la dominazione angioina nel Regno di Sicilia, Napoli 1876; ID., Il regno di Carlo I d'Angiò dal 2 gennaio 1273 al 31 dicembre 1283, in Archivio storico italiano, s. III, XXIV (1876), pp. 226-242, 373-406, XXV (1877), pp. 19-42, 181-194, 404-416, s. IV, II (1878), pp. 193-205, 353-364, III (1878),
pp.3-22, 161-170, IV (1879), pp. 3-18, 173-183, 349-360, V (1880), pp. 177-186, 353-366, VII (1881), pp. 3-24 e 304-312; ID., Studi storici fatti sopra 84 registri angioini dell'Archivio di Stato di Napoli..., Napoli 1876; ID., Notizie storiche tratte da 62 registri angioini dell'Archivio di Stato di Napoli che fanno seguito agli studi storici fatti sopra 84 registri angioini..., ivi 1877; ID., Le cancellerie angioina, aragonese e spagnuola dell'Archivio di Stato di Napoli studiate, riassunte e in parte trascritte nel secolo XVI e XVII, ivi 1881; ID., Genealogia di Carlo II d'Angiò re di Napoli, in Archivio storico per le provincie napoletane, VII (1882), pp. 5-67, 201-262, 465-496, 649-684VIII (1883), pp. 5-33, 197-226, 381-396, 587-600; N. BARONE, La Ratio thesaurariorum della cancelleria angioina, in Archivio storico per le provincie napoletane, X (1885), pp. 413-434; B. CAPASSO, Nuovi volumi di registri angioini ora formati con quaderni e fogli che già esistevano dimenticati e confusi nell'Archivio di Stato di Napoli, Napoli 1886; P. DURRIEU, Les archives angevines de Naples, étude sur les registres du roi Charles I (1265-1285), Paris 1886-1887, voll. 2; N. BARONE, Notizie storiche raccolte dai registri di cancelleria di re Ladislao di Durazzo, in Archivio storico per le provincie napoletane, XII (1887), pp. 493-512, 725-739, XIII (1888), pp. 5-53; ID., Notizie storiche tratte dai registri di cancelleria di re Carlo III di Durazzo, in Archivio storico per le provincie napoletane, XII (1887), pp. 5-30, 184-208; B. CAPASSO, I registri angioini dell'Archivio di Stato di Napoli che erroneamente si credettero finora perduti. Nota, Napoli 1888; ID., Nuovi volumi di registri angioini ora formati con quaderni e fogli che già esistevano dimenticati e confusi nell'Archivio di Stato di Napoli, ivi i886; Inventario cronologico-sistematico dei registri angioini conservati nell'Archivio di Stato di Napoli [a cura di B. CAPASSO], ivi 1894;
S. DE CRESCENZO, Notizie storiche tratte dai documenti angioini conosciuti con nome di Arche, in Archivio storico per le provincie napoletane, XXI (1896), pp. 95-118, 382-396 e 476-493; R. BEVERE, Notizie storiche tratte dai documenti conosciuti con il nome di Arche in carta bambagina, ibid., XXV (1900), pp. 241-275 e 389-407; E. GENTILE, La " curia generale " del regno di Carlo I d'Angiò, estratto da Bollettino della commissione per la pubblicazione degli atti delle assemblee costituzionali italiane dal medioevo al 1831, 2 (1917); P. DE BRAYDA, Un ignorato inventario dei volumi angioini dell'Archivio di Stato di Napoli, in Rivista araldica, XXVI (1928), pp. 562-567; Gli atti perduti della cancelleria angioina transumi da Carlo De Lellis, parte I, Il regno di Carlo I, voll. I-II, a cura di B. MAZZOLENI, Roma 1934-1943 (Regesta chartarum Italiae, 25, 31); G. M. MONTI, Nuovi studi angioini, Trani 1937; J. MAZZOLENI, Note per un riordinamento cronologico-sistematico dei fascicoli angioini, in Archivi, s. II, VII (1940), pp. 101-105; R. FILANGIERI. Programma di ricostruzione dell'archivio della cancelleria angioina, in NAS, VIII (1948), pp. 36-38; E. JAMISON, Documents from the Angevin registers of Naples: Charles I, in Papers of the British School at Rome, XVII, London 1949, pp. 87-182; I registri della cancelleria angioina ricostruiti da R. FILANGIERI, Con la collaborazione degli archivisti napoletani, Napoli 1949-1982 [pubblicati i voll. I-XXXIV, 1265-1434];
C. PERRAT, J. LONGNON, Actes du roi Robert d'Anjou relatifs à la Provence extraits des registres détruits des Archives de Naples (1314-1316), estratto da Bulletin philologique et historique jusq'à 1715, 1946-1947; E. MALATO, La ricostruzione dell'archivio angioino di Napoli, in Nuova Antologia, XCIII (1958), vol. 473, pp. 43-52; J. LONGNON, Les registres angevins et leur reconstitution, in Journal des savants, 1959, pp. 27-40; A. GENIILE, Diplomi del periodo angioino in un archivio gentilizio (Aragona Pignatelli Cortes), in studi in onore di Riccardo Filangieri, I, Napoli 1959, pp. 385-389; J. MAZZOLENI, Possibilità di ricostruzione dei fascicoli angioini, ibid., pp. 315-327; B. MAZZOLENI, Un frammento delle Arche in pergamena della cancelleria angioina rinvenuto nell'Archivio di Stato di Napoli, in Archivi, s. II, XXVIII (1961), pp. 35-42; R. CALVANICO, Fonti per la storia della medicina e della chirurgia per il regno di Napoli nel periodo angioino (a. 1273-1410), Napoli 1962; codice diplomatico sui rapporti veneto-napoletani durante il regno di Carlo I d'Angiò, a cura di N. NICOLINI, Roma 1965 (Regesta chartarum Italiae, 36); B. FERRANTE, Contributi per una parziale ricostruzione del fascicolo 9 olim 82 della Cancelleria angioina, Napoli 1976; I. OREFICE, Una fonte medita per la ricostruzione angioina. Il registro di Luigi III d'Angiò per gli anni 1423-1434, in Atti dell'accademia pontaniana, n. S., XXV (1976), pp. 7-16; R. LEFEVRE, La crociata di Tunisi del 1270 nei documenti del distrutto archivio angioino di Napoli, Roma 1977; J. MAZZOLENI, Il compimento della ricostruzione della cancelleria di Carlo I d'Angiò, in Atti della accademia pontaniana, n. S., XXIX (1980), pp. 253-261..

+-PrecedenteSuccessivoStruttura gerarchica-+